Articoli, Formazione

TGMG e i bambini in lutto

Come aiutare i bambini ad elaborare un lutto? Esistono diversi strumenti professionali a supporto dell’intervento clinico. Vediamone alcuni.

 

Bambini in lutto

 

Il bambino che sta vivendo un lutto ha necessità di elaborarlo. Spesso non ha vicino a sé persone in grado di promuovere adeguatamente il processo di elaborazione anche perché ostacolata dalla differenza di manifestazione del dolore, dal linguaggio, dalla simbolizzazione. Senza contare quelle famiglie in cui il dolore e il lutto sono un tabù o quelle i cui membri sono altrettanto impegnati con difficoltà ad elaborare il proprio dolore.

 

 

Modalità relazionali

 

Si che si tratti di un lutto fisiologico che di un lutto complicato o prolungato il professionista per aiutare il bambino nel suo processo di elaborazione deve entrare nel mondo dei significati dell’altro con una sensibilità e un linguaggio del tutto particolari. La relazione, lo stare con, il costruire un noi, costituiscono il pilastro su cui si fonda il successo clinico. All’interno di questa cornice rappresentata di fatto dalla relazione terapeutica il professionista può “aiutarsi” con degli strumenti e modalità particolari.

 

 

Strumenti & Co.

 

L’uso dei disegni, dal disegno libero al Disegno Narrativo Condiviso, dal Disegno Onirico alle tecniche creativo artistiche, può facilitare la comunicazione professionista-bambino e consentire di accedere più facilmente al mondo interno della persona in lutto.
In aggiunta tecniche con un mediatore (burattini, marionette, gioco simbolico ecc.) possono svolgere egregiamente il compito.
A partire da 6-7 anni di età un altro strumento può essere perfetto per un professionista che sente la necessità di avere a disposizione un modo diverso di stare con la persona in lutto: il The Grief Maze Game.
Il The Grief Maze Game è un gioco da tavolo, il primo in Italia di tipo professionale (può essere usato solo da Psicologi e Psicoterapeuti), costruito su solide fondamenta scientifiche e pensato per favorire il processo di elaborazione del lutto. Un gioco strutturato, ma allo stesso tempo dinamico e mai uguale, con cui il bambino può attivare sia i processi di elaborazione orientati alla perdita sia quelli orientati alla ricostruzione.

 

 

Conclusioni

 

Più modalità conosce un professionista più può essere efficace in situazioni diverse e particolari. Tra i tanti modi per stare con un bambino in lutto il The Grief maze Game è quello più innovativo e particolare. Se ben applicato e inserito in un contesto relazionale importante e consapevole può essere sorprendentemente potente.

 

 

Se la tematica ti interessa e vuoi acquisire uno strumento clinico realmente efficace per accompagnare i bambini attraveraso una corretta elaborazione del lutto ti consigliamo il The Grief Maze Game, l’unico gioco da tavola italiano utilizzato regolarmente da Psicologi e Psicoteraputi negli interventi clinici. Scopri di più! 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento