Articoli, Editoria e strumenti

Disturbi Psicologici nell’Adolescenza: Una Prospettiva Differente

L’adolescenza rappresenta una tappa cruciale nel percorso di crescita umana, caratterizzata da profondi cambiamenti e dalla costruzione dell’identità individuale. Questa fase, tuttavia, non è immune da problematiche sociali, fisiche e psicologiche, che possono causare disagio significativo nei giovani.

Spesso, la nostra società focalizza l’attenzione sui disturbi fisici degli adolescenti, trascurando i problemi affettivi ed emotivi. La salute mentale dei giovani dovrebbe essere una priorità, anziché essere data per scontata come una fase temporanea destinata a risolversi da sola.

 

Riconoscere i disturbi psicologici in adolescenza

Risulta interessante notare che circa il 20% della popolazione adolescenziale affronta disturbi psicologici, ma riconoscerli può essere complesso data la natura chiusa degli adolescenti. L’identificazione precoce di tali disturbi è fondamentale per intervenire tempestivamente.

I disturbi psicologici che si manifestano in età adulta spesso trovano le loro radici nell’adolescenza. Prestare attenzione ai sintomi durante questa fase può contribuire a prevenirne lo sviluppo completo. Ogni individuo reagisce in modo unico, e l’età influisce sulla manifestazione dei disturbi, rendendo cruciale un approccio aperto e comprensivo per aiutare gli adolescenti.

 

Disturbi psicologici in adolescenza: ecco i principali

L’incidenza e la prevalenza di problematiche classificate in base alla nosografia del DSM-5 o dell’ICD-11 come “disturbi mentali” rilevano che in adolescenza sono molto più comuni di quanto si pensi problemi che riguardano l’umore, l’ansai, la condotta e l’alimentazione.

Le statistiche dicono che i disturbi depressivi sono i più frequenti e che umore basso, tristezza e mancanza di motivazione anche quando non assumono un significato patologico sono presenti in molti adolescenti.

Sono tra i disturbi più diffusi nell’adolescenza ci sono poi i disturbi d’ansia: ansia sociale e panico in particolare, ma anche fobie, disturbi ossessivo-compulsivi caratterizzano la vita quotidiana di molti adolescenti.

Più evidenti nella loro espressione e assai comuni sono i disturbi della condotta, il disturbo oppositivo provocatorio e il disturbo antisociale di personalità. Ma quanti sono i ragazzi caratterizzati da impulsività e comportamenti aggressivi che non vengono considerati espressioni psicopatologiche!

Infine, un altro gruppo assai rilevante è rappresentato dai I disturbi alimentari: anoressia, bulimia e disturbo da alimentazione incontrollata sono diffusi tra gli adolescenti, principalmente (ma non solo) nelle ragazze.

Conclusioni

In conclusione, comprendere e affrontare i disturbi mentali adolescenziali richiede sensibilità ed empatia. Riconoscere i segnali precoci e offrire un sostegno adeguato è cruciale per garantire il benessere psicologico dei giovani, creando un ambiente sicuro e di fiducia in cui possano esprimere le proprie preoccupazioni.

Se stai cercando una formazione che ti dia una prospettiva a 360 gradi sul mondo adolescenziale scopri il Master in Adolescenza: contributi multidisciplinari per lavorare con gli adolescenti. Guarda il programma e iscriviti!

Articoli correlati

Lascia un commento